Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E

Stage Linguistico a Chester a.s. 2014-2015

Nell’a.s. 2014-2015 la Commissione Viaggi della Scuola Paritaria S. Freud ha organizzato per i suoi studenti degli indirizzi Tecnico Economico Turismo e Tecnico Tecnologico Informatico uno Stage Linguistico della durata di una settimana a Chester, rinomata cittadina nel nord ovest dell’Inghilterra, dal 12 al 19 aprile 2015.

Gli studenti hanno svolto il corso intensivo di lezioni presso la Scuola “English in Chester”,  storica istituzione per l’insegnamento dell’inglese L2 accreditata nel team TEN “The English Network” , che include solo realtà formalmente riconosciute per la qualità della didattica e dei servizi erogati.

Il pernottamento in famiglia è stato organizzato nella formula della pensione completa (paked lunch + dinner).

 Di seguito la relazione della Docente accompagnatrice Anna Maria Algieri.

“ Posso spendere solo parole molto positive sull’esperienza a Chester.

La Scuola “English in Chester” si è contraddistinta per professionalità,  organizzazione e qualità della didattica. I ragazzi, divisi in gruppi a seconda del livello di conoscenza della lingua, hanno lavorato in maniera intensiva e partecipativa alle lezioni e alle attività culturali - ludiche pomeridiane organizzate nella settimana.  A parere mio e degli studenti stessi, si è imparato molto, in modo dinamico e divertente.

Le famiglie ospitanti sono state tutte deliziose, disponibili e premurose con i nostri allievi. Li hanno fatti sentire davvero membri della loro “vita di casa”. Le abitazioni erano inoltre tutte gradevoli,  curate e pulite.

Meravigliosa l’uscita di mezza giornata a Liverpool.. ma da sogno la visita del sabato al castello di Conwy in Galles. I ragazzi sono rimasti estasiati della visita di questa fortezza in pietra, edificata nel 1283 per volere di Edoardo I D’Inghilterra, che si erge con le sue otto torri sulla baia del mare d’Irlanda!

Altro punto di forza è stata la scelta della cittadina di Chester. La sua storia culturale e architettonica che risale all’antica Roma ha affascinato tutti i nostri studenti e le sue dimensioni contenute (77.000 abitanti) han fatto sentire i ragazzi in un realtà urbana sicura, raccolta e facilmente percorribile.

I ragazzi si sono affiatati, hanno formato un bel gruppo unito. E anche con noi accompagnatrici non sono mancati i momenti di divertimento.

Ringrazio la Scuola per questa bellissima opportunità che ha soddisfatto le aspettative di tutti, sotto tutti i punti di vista”.

 

Istituto Paritario S. Freud, Scuola privata a Milano per: indirizzo Tecnico Tecnologico Informatico e indirizzo Tecnico Economico Turismo Istituto Tecnico Informatico: una scelta vincente Istituto Tecnico Turismo: uno sguardo al futuro Scuola Paritaria S. Freud, la tua Scuola Privata a Milano Istituto Superiore Tecnico: Scegli e Diventa Perito INFORMATICO e TURISTICO 20131 Milano Via Accademia 26 www.istitutofreud.it

 


Istituto Paritario S. FreudScuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Pampani Fabio

01/10/2015

Il 13 aprile siamo partiti per l’aeroporto di Orio al Serio per andare a Chester. A partire da lunedì abbiamo conosciuto gli insegnanti della scuola che mi hanno seguito per tutta la settimana. Durante il viaggio ho potuto visitare i monumenti medievali di quella città. A mio parere le famiglie sono state molto disponibili nell’aiutarci a orientarci in una piccola città. Gli insegnanti ci hanno spiegato con grande precisione le varie regole grammaticali. La parte del viaggio che mi ha maggiormente entusiasmato sono state le attività pomeridiane e la visita fatta in Galles il giorno prima della partenza.

alessandro bruni

01/10/2015

Il 12 aprile siamo partiti per l’Inghilterra, precisamente per Chester, per un viaggio studio. Appena arrivati in aeroporto a Manchester ci hanno portati con un autobus a Chester dove le famiglie ci hanno portato nelle loro case. Quando siamo arrivati a casa ci hanno fatto mettere le valige in camera e ci hanno fatto pranzare. Il giorno successivo dalle nove alle tredici siamo stati a scuola a fare lezioni in inglese pratiche e teoriche. Dalle tredici in poi avevamo un’ora per mangiare e poi dovevamo tornare alla scuola dove ci hanno fatto visitare Chester e ci hanno raccontato la storia della città. Finita la visita ci hanno lasciato tempo libero fino alle nove di sera che c’era il coprifuoco. I giorni successivi sono stati uguali, la mattina andavamo a scuola e il pomeriggio visitavamo. Il mercoledì siamo andati a Liverpool e sabato in Galles. La domenica mattina siamo ritornati a Milano molto contenti della vacanza studio. La vacanza studio è stata molto bella e istruttiva, dopo questa esperienza riesco a parlare l’inglese con più facilità e tranquillità.

Pruneri Daniele

01/10/2015

La vacanza a Chester è stata sia bella che istruttiva. Quando siamo arrivati a Chester per la prima volta tutti noi eravamo felici. La giornata si svolgeva in questo modo: la mattina si andava a scuola e si stava lì per tre ore, poi andavamo a mangiare in centro, qualche volta andavamo in giro per la città a visitare i monumenti, e alla fine avevamo il pomeriggio libero e la sera in famiglia. In generale la città era bella in tutto. Il mio giudizio è positivo, poiché questa vacanza è stata anche istruttiva. Uno dei momenti più belli è stato dove noi ragazzi abbiamo intervistato delle persone. Il soggiorno in famiglia è stato in una casa davvero stupenda. Posso solo dire che quest’anno mi sono divertito un casino.

aiello boris

01/10/2015

Il primo giorno a Chester io e il mio compagno di stanza Fabio abbiamo incontrato la nostra famiglia ospitante che era di origine italiana. Dopo aver sistemato le valige siamo andati in giro per la città di Chester. Il giorno dopo alle ore 9,00 siamo andati tutti a scuola. Quando c’era la Prof. Kelly che era simpatica e molto giovane giocavamo parlando in inglese. Dopo la giornata scolastica io e Fabio andavamo a mangiare al Mac Donald’s, facevamo un giretto per i negozi e per fare amicizie e poi tornavamo a casa. Poi cenavamo e guardavamo la televisione in inglese e infine andavamo a dormire. Sabato mattina tutti siamo andati a vedere le chiese e i castelli e i Prof. mi hanno fatto i complimenti per il mio comportamento. Ho fatto molte foto e video. Quando siamo tornati a Chester siamo andati a mangiare tutti insieme in un pub. L’esperienza di Chester mi è piaciuta moltissimo per la lingua, famiglia, cibo, e per le persone che erano molto gentili.

Kotidis Despina

01/10/2015

Il 13 aprile siamo andati all’aeroporto di Orio al Serio, ci siamo incontrati con i nostri compagni e le due professoresse e siamo partiti alle ore 7,30. Siamo atterrati a Manchester e da lì abbiamo preso un pullman che ci ha portati davanti alla scuola. Davanti all’istituto ci aspettavamo le famiglie che ci hanno portato a casa. La domenica io e la mia compagna Rea siamo rimaste a casa, verso le cinque del pomeriggio siamo andate a fare un giro al parco. Il resto della settimana si è svolta sempre allo stesso modo: la mattina colazione alle 7, alle 8 dovevamo essere a scuola, facevamo un’ora e mezza con una Prof. e un’altra ora e mezza con un’altra Prof. Alla fine delle tre ore andavamo a mangiare. All’una e mezza dovevamo tornare a scuola per le attività pomeridiane che finivano alle 14,45. Poi tornavamo a casa e mangiavamo per le 18,30. Io e Rea incontravamo altri amici in centro poi alle 21 bisognava tornare a casa.

Mirko D'Agostino

01/10/2015

Siamo partiti da Orio al Serio e siamo atterrati a Manchester. Dopo due ore di pullman siamo arrivati a Chester. La famiglia che ci ha ospitato per una settimana è stata veramente cordiale per tutta la permanenza. Per il resto il viaggio è stato normale. Mi è piaciuta molto la gita in Galles, le prof. erano brave e simpatiche, la sera mangiavamo fuori e tornavamo alle nove. In generale ci siamo divertiti.

Diego Murolo

01/10/2015

Il 13 aprile siamo andati con la scuola a Chester. Ci ha ospitato una famiglia inglese per una settimana, ero in stanza con un mio compagno di classe. Di giorno andavamo alla scuola inglese, stavamo lì 3 ore e poi andavamo a mangiare. Al pomeriggio si svolgevano attività pomeridiane come caccia al tesoro, visite nei musei, gite in altri paesi vicini, il cibo è stata l’unica pecca del viaggio. Questo viaggio poteva essere ancora più bello se non fosse stato per la scuola e il cibo.

Rama Manuel

01/10/2015

Siamo partiti da Linate alle 7,30 di mattina. Il viaggio è stato tranquillo. Arrivati a Manchester abbiamo preso un bus che ci ha portati a Chester, la città dove abbiamo trascorso la settimana di vacanza studio. Arrivati, la famiglia ci ha accompagnati nella loro casa e lì abbiamo conosciuto i componenti della famiglia. In settimana andavamo regolarmente a scuola dalle 9 fino alle 14,45, poi potevamo girare completamente in libertà. Abbiamo visitato il Galles e Liverpool, li ho trovati molto spogli e tranquilli. Finita la settimana siamo tornati all’aeroporto e ci siamo diretti a Milano. il viaggio tutto sommato mi è piaciuto e vorrei visitare altri posti con i miei compagni di classe.

Micheli Fabio

01/10/2015

Il 13 aprile con la scuola ci siamo diretti all’aeroporto di Orio al Serio di Bergamo, per prendere il volo diretto a Manchester. In aeroporto dopo aver fatto il check in siamo decollati alle 7,15 circa e siamo atterrati a Manchester alle 15,30. In aeroporto c’era un pullman che ci ha portato fino alla scuola di Manchester dove poi avremmo fatto le lezioni i giorni seguenti. Davanti alla scuola sono venute le famiglie che ci hanno ospitato per tutta la settimana. Tutte le mattine per le 9,30 dovevamo essere a scuola, facevamo un’ora di lezione seguita da un intervallo breve, e poi un’altra ora e mezza di lezione. In seguito avevamo un’ora per pranzare e nel pomeriggio visitavamo Chester facendo attività interessanti. La visita a Liverpool è stata secondo me la miglior visita, perché abbiamo potuto visitare il centro e anche il museo dedicato ai Beatles. Infine siamo tornati in Italia il 19 aprile.

Bernardini Davide

01/10/2015

Siamo partiti il 13 aprile dall’aeroporto di Orio al Serio verso le 7 di mattina e siamo arrivati all’aeroporto di Manchester. Una volta lì abbiamo preso un pullman che ci ha portato direttamente alla scuola dove ci sono venuti a prendere i genitori delle rispettive famiglie e ci hanno portato a casa. La mattina andavamo a scuola dalle 9 alle 12,30, facevamo pausa e ricominciavamo fino alle 14,45. Il mercoledì siamo andati a visitare Liverpool con una guida che ci ha illustrato i posti e i negozi più importanti. Dopo la visita ci hanno lasciato liberi di vedere meglio ciò che ci interessava, mentre il sabato siamo andati in Galles e la domenica siamo ripartiti. È stata comunque una bella esperienza e ci siamo divertiti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO