SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

USCITA DIDATTICA A ROMA, DICEMBRE 2021

Nella settimana dal 13 al 17 Dicembre 2021 le classi quarte degli indirizzi Liceo delle Scienze Umane, Tecnico Informatico, Tecnico Turistico della Scuola Paritaria S. Freud sono andati a Roma in uscita didattica. 
Di seguito il diario di bordo, redatto con cura dagli studenti giorno per giorno:

GIORNO 1:
“Dopo la partenza alle ore 7:30 da via Casoretto il viaggio è trascorso in maniera serena e tranquilla: siamo giunti, dopo un bellissimo viaggio, a Roma nel quartiere EUR dopo circa 8 ore di tragitto.
Il percorso ha attraversato per buona parte la Penisola, permettendoci di osservare il meraviglioso tratto appenninico tra Emilia Romagna e Toscana.
Siamo andati poi nel quartiere romano dell’EUR, nato per ospitare l’esposizione universale del 1942, la quale fu però annullata a causa della guerra. Palazzo della Civilità Italiana, l’Obelisco di Marconi e il Palazzo dei Congressi sono stati i principali monumenti che abbiamo visto.
In serata siamo rientrati all’hotel, dove abbiamo cenato suddivisi in due gruppi e siamo tornati in camera subito dopo, per riposare dopo una lunga giornata e ricaricare le batterie per la visita al Vaticano del giorno dopo.”

 

GIORNO 2:
“Dopo un’abbondante colazione in albergo ci siamo diretti con l’autobus verso Città del Vaticano dove abbiamo visitato iMusei Vaticani con delle guide d’eccezione: i nostri insegnanti! Dopo una visita delle principali opere, quali “Il Complesso del Laocoonte” e “La Cappella Sistina”, estremamente affascinanti, abbiamo pranzato divisi in vari gruppi e ci siamo ritrovati in piazza San Pietro.
Lì abbiamo fatto visita alla Basilica, una delle opere più grandi e maestose del mondo.
Dopodiché abbiamo visto Castel Sant’Angelo e ci siamo incamminati verso l’albergo, accompagnati da un meraviglioso tramonto.
Dopo la cena siamo rimasti in hotel, esausti ma soddisfatti dalla giornata.”

 

GIORNO 3:
“Il terzo giorno è iniziato con una bella passeggiata dall’albergo fino al Colosseo: è impressionante come Roma sia un mosaico di antico e moderno, passato e futuro…il tutto in un centinaio di metri! Uno dei contrasti più belli e particolari si possa trovare nel mondo di oggi.
Conosciuto da tutti nel mondo, il Colosseo, o Anfiteatro Flavio, rappresenta uno degli esempi più lampanti delle capacità e dello straordinario gusto degli architetti romani, resistito a secoli, guerre, intemperie e saccheggi vari. Trasuda storia da ogni angolo e tutti ne siamo rimasti rapiti e affascinati. Veramente un’esperienza fantastica.
Dopo un pranzo in zona, ci siamo diretti nel centro di Roma, cuore pulsante della nostra Capitale. Ci siamo avventurati attraverso vie principali e piccoli vicoli, passando per Piazza Navona, Piazza del Popolo, Altare della Patria è Piazza di Spagna. Non c’è una di queste attrazioni che non sia unica e fantastica, con dettagli irripetibili.
Dopo questo giro turistico, che ci ha impegnato per tutto il pomeriggio, siamo tornati in albergo, dove ci siamo riposati per tutti i passi fatti.”

 

GIORNO 4:
“Iniziamo il quarto giorno con le gambe ancora appesantite dalla lunga passeggiata del giorno precedente attraverso le storiche piazze del centro di Roma. Così, ci facciamo accompagnare in bus fino alle terme di Caracalla, dove trascorriamo buona parte della mattinata meravigliandoci della maestosità di questo complesso. Attraversiamo i resti di quello che era un edifico immenso che ospitava fino a seimila persone ogni giorno. La peculiarità non sta solo nell’imponenza della costruzione, ma, soprattutto, nella ricchezza delle decorazioni, di cui rimane ancora qualche traccia nei pavimenti a mosaico conservati.
Terminata la visita alle terme, ci incamminiamo verso il Circo Massimo, il luogo delle spericolate corse con i carri e di altre forme di intrattenimento dell’epoca romana. 
Dopo aver ammirato le eccezionali dimensioni dell’arena e i resti delle residenze nobiliari sul Palatino, che si affacciano sul Circo massimo, i bus ci accompagnano ai giardini di Villa Borghese, dove consumiamo il pranzo.
Ricaricati anche da qualche momento di libertà, occupiamo la prima parte del pomeriggio con una piacevolissima passeggiata nel meraviglioso parco attorno a Villa Borghese. I nostri passi ci spingono fino al Pincio, magnifica terrazza su Piazza del Popolo. Dopo una breve sosta, per contemplare la bellezza della Città eterna dall’alto, riprendiamo il cammino verso Galleria Borghese passando per il Laghetto che ospita il tempietto di Esculapio, antica divinità greca protettrice delle arti mediche.
Il pezzo forte del nostro pomeriggio è, infine, la visita alla Galleria Borghese, sede di mirabili opere scultoree e pittoriche: dalle celeberrime opere di Bernini “Apollo e Dafne”, “Ratto di Proserpina”, “David”, “La verità” ed “Enea e Anchise”; alla “Paolina” di Canova; fino alle opere pittoriche di Caravaggio (San Girolamo, Autoritratto in veste di Bacco, Giovane con canestra di frutta e David con la testa di Golia), di Tiziano (Amore sacro e Amor profano) e di Raffaello con la “Deposizione di Cristo”. Insomma, una visita davvero emozionante, arricchita dalle piacevoli spiegazioni delle nostre guide.
Rimane giusto il tempo di una breve visita a Porta Pia, uno dei simboli dell’Unità d’Italia, dove i bus ci recuperano per far ritorno in albergo a cenare e riposare dopo una faticosa, ma ricchissima giornata.
 

GIORNO 5:
“Anche le cose belle volgono al termine: è arrivato il nostro ultimo giorno a Roma. La sveglia suona presto, occorre chiudere i bagagli e lasciare l’albergo. Ci concediamo un’ultima visita, al Gianicolo, uno dei colli più alti di Roma, ma non considerato tra i sette tradizionali: in cima troviamo la statua a Garibaldi e un cannone, che ogni giorno a mezzogiorno spara a salve, per segnalare l’orario. Più di tutto, quello che ci colpisce è l’impareggiabile vista, che spazia da Castel S. Angelo fino all’Altare della Patria: uno spettacolo mozzafiato, che cerchiamo di fissare bene nella nostra mente come ultimo ricordo del nostro viaggio.
Il ritorno in pullman scorre veloce, ovattato dalla stanchezza e da un leggero dispiacere per la conclusione della nostra esperienza. Soprattutto, però, torniamo a casa soddisfatti della visita e del bel tempo passato assieme.”

Scuola-Paritaria-Sigmund-Freud-Milano-Liceo-delle-Scienze-Umane-Tecnico-Informatico-Tecnico-Turistico

 

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi