Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

SCUOLA FREUD - ISTITUTO FREUD - STORIA DEL TÈ

18 febbraio 2021

SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD

Tecnico Tecnologico – Tecnico Economico – Liceo Economico Sociale

STORIA DEL TÈ

A cura della Prof.ssa Maria Grazia Lucchese

 

Il tè non ha nulla dell’inebriante arroganza del vino e dell’individualismo del caffè o dell’affettata innocenza del cacao, ma un gusto sottile, particolarmente adatto ad essere idealizzato.

Così scriveva Okakura Kakuzo nel 1906 nel suo Lo Zen e la cerimonia del tè, ripercorrendo le tappe principali di questa preziosa bevanda ambrata.

C’è qualcosa di speciale, infatti, nella passione di questo semplice infuso ricavato dalle foglioline aromatiche della  Camelia Sinensis. Protagonista da sempre dei riti mondani nei salotti dell’alta borghesia, elisir d’amore e seduzione nelle alcove, mistico e religioso, calmante e tonificante, dalle leggendarie origini cinesi, il tè possiede un passato ricco e variegato. Nella sua storia s’incontrano Oriente – la religione estetica del Teismo- e Occidente- rito dell’afternoon tea istituzionalizzato per la prima volta dalla duchessa di Bedford- Un fascino enigmatico e sottile che emana dalla teiera fumante. Il tè rivendica a pieno titolo il privilegio di essere una delle bevande più antiche e consumate sulla terra, seconda solo all’acqua. Semplice, eppur difficile da preparare, la passione verso il tè non è il classico colpo di fulmine, ma un amore lento, sottile e avvolgente. Liceo Scienze Umane Economico Sociale

Impariamo quindi a conoscerlo meglio, per scegliere quello più adatto a noi. Il tè nero – più diffuso in Occidente- è il  più ricco in teobromina e in teofilina, rispetto agli altri.  E’ acalorico, rappresenta una fonte naturale di potassio e magnesio e offre il 21% del fabbisogno di calcio. Contiene inoltre metà del livello di caffeina rispetto ad una tazzina di caffe. È benefico per il cuore  e migliora le funzioni cognitive. Dal colore rosso bruno, dal gusto morbido o delicatamente profumato, si sorseggia con aggiunta di limone o latte a scelta. 

Tra i più pregiati ricordiamo il Ceylon – uno tra i migliori al mondo - il Darjeling – lo champagne del tè con un sapore simile a quello del vino moscatello - e l’Earl Grey con olio di bergamotto. Il tè verde, più diffuso invece in Oriente, è ottimo per combattere tumori – considerando l’ alta presenza di catechine - stress e virus. Ricco in flavonoidi è ricco di proprietà antiossidanti e ritarda l’invecchiamento cellulare. E’ un prodotto puro e pregiato e le sue foglie sono ricche di vitamine e fluoro. E’ di un verde deciso o intenso oppure color paglierino chiaro. Il profumo è aromatico, il gusto è aspro, amaro o astringente. Ricordiamo il Gunpowder – il miglior tè cinese - il Lung Ching dal sapore pieno e delicato e il Bancha – il più famoso tè giapponese. Liceo Scienze Umane Economico Sociale

Adesso bisogna lasciare spazio a sua maestà , il ‘tè dell’imperatore’ , conosciuto anche con il nome di tè bianco, così chiamato per il colore dei petali che contornano i suoi germogli ancora chiusi, non prevede alcun tipo di lavorazione, non subisce ossidazione e per questo mantiene inalterate le sue proprietà. Studi in fase sperimentale stanno accertando che inibisca lo sviluppo delle cellule cancerogene, blocchi il deterioramento del DNA e propenda a rafforzare le difese immunitarie. Dal colore chiaro e dal sapore estremamente delicato, è un tè da intenditori che però, ad un palato inesperto, potrebbe sembrare quasi insapore.

Tra le varietà più pregiate ricordiamo il Silver Needle e il Pai Mu Tan. Altre varianti sono: il tè Oolong, dal colore verde blu, il tè rosso del Puerh –  pregiatissimo, un bruciagrassi naturale che aiuta la digestione e i tè scented, profumati con fiori, spezie o essenze. 

Visto che il momento del tè rappresenta un vero rituale, è necessaria una coreografia ad hoc. Senza bisogno di andare in Inghilterra nelle storiche tea houses Twinings  e Fortnum and Mason, rimaniamo a Milano e andiamo a La Teiera Eclettica. In un ambiente intimo con arredi sobri e credenze in legno, potrete trovare gustosi dolcetti a base di tè - tra cui deliziose gelatine - più di 250 tipi di tè sfusi e confezionati,  così come una vasta scelta di oggetti per la sua  preparazione e degustazione: teiere, tazze, infusori, colini e tante altre idee originali. Se invece, preferite un ambiente lussuoso, la storica casa francese Dammann Frères ha aperto le sue porte anche a Milano: filtri in seta, boites in latta, eleganti confezioni di legno o nei sacchetti ‘Cristal’ e il nuovo Easter tea, un tè nero aromatizzato con vaniglia, cioccolato, maraschino e naranquilla dal gusto fresco e fruttato.  

Null’altro da aggiungere, se non ribadire che il tè è una vera e autentica ‘opera d’arte’.

  La Teiera eclettica www.teieraeclettica.it  Via Melzo 30, Milano

  Dammann Freres  www.dammann.fr Piazza xxv Aprile 12

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi