SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

DIVORIAMO LA VITA!

27 febbraio 2023

COMBATTIAMO L’ACCIDIA ...

Che cos’è l'accidia? L’accidia è l’ultimo - e secondo molti-  il peggiore dei sette peccati capitali. Questo vizio che inaridisce l’animo, rende disinteressati e crea una sensazione di immobilità, porta le persone ad essere banali, misere, composte da vuoti interiori, noia e prive di amore per la vita e ciò che riserva. 

Questo logorante vizio chiamato accidia oggi purtroppo caratterizza la vita di molti giovani rendendoli senza passione alcuna, incapaci di prendere decisioni condannandosi a una vita di insoddisfazione, solitudine e tristezza interiore, ma più di tutto dimenticandosi il significato di cosa voglia dire vivere, limitandosi a sopravvivere. Questa malattia dell'anima è riscontrabile anche in Petrarca famoso autore letterario vissuto nel periodo dal 1304 al 1374, lodato e premiato tramite la massima onorificenza che un autore possa mai desiderare cioè l’incoronazione poetica ricevuta la domenica di Pasqua a Roma nel 1341. 

Il percorso di Petrarca ha sempre seguito un flusso circolare perché per tutta la sua vita l’autore ha vissuto la crisi dell’anima e diverse lotte interne riguardanti l'io e gli stati d’animo portandolo a porsi sempre le solite assillanti domande, interrogandosi su cosa fosse giusto o sbagliato. Lo stato di angoscia, inquietudine e i vari conflitti introspettivi di Petrarca sono particolarmente evidenti in una delle sue produzioni in latino più importanti, il Secretum.

Il Secretum scritto da Petrarca è un dialogo tra l’interiorità, i conflitti dell’animo del poeta e le confessioni di Sant’Agostino. In questo suo scritto si può notare in modo molto significativo come l’accidia si sia impossessata dell’autore e come questa condizioni le sue decisioni, le sue passioni, l'amore per Laura e la sua vita.  

Sicuramente ad oggi i tratti riconducibili all’accidia sono molto evidenti nei giovani delle nuove generazioni, abituati sempre di più ad una vita priva di stimoli se non banali, ma soprattutto intrappolati in un mondo in cui ormai le energie e gli interessi sono basati principalmente sull'apparire partendo da un uso talvolta spropositato dei social network come si può chiaramente apprendere dal famoso documentario “The Social Dilemma" presente sulla piattaforma televisiva Netflix.  

Ci si può liberare da questa famelica malattia chiamata accidia che divora l’interesse alla vita?. Pensandoci a fondo dipende tutto da come gli esseri umani dotati di una mente che permette loro di decidere se provare emozioni, passioni, interesse per l’arte, la musica e tutte le opzioni di cui sono circondati decidano come e quanto vivere. L’unico modo ad ora chiaro per uscire da questo stato di coma dell'anima è prestare più attenzione alle possibilità che si presentano ogni giorno, dedicare il proprio tempo a cogliere le gioie della vita, prendere decisioni seppur rischiando e mettersi in gioco per partecipare a questo grande dono che è la vita. 

GIORGIA ABENI – 5^B TURISMO


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano – Scuola paritaria: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turismo, Liceo delle Scienze Umane e Liceo Scientifico
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Liceo Scientifico Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi