Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

"MotoGp, Un Mondiale tutto Spagnolo!!!" a cura della classe III A

24 febbraio 2016

Un Marquez stranamente prudente e uno Jorge scatenato Un Mondiale tutto Spagnolo!!!
La diciassettesima tappa del mondiale MotoGp si è svolta in Giappone, nel circuito di Motegi, dove Març Marquez avrebbe  avuto l’occasione di chiudere il mondiale alla penultima gara, ma non ci è riuscito per colpa di uno straordinario Jorge Lorenzo, detto non per nulla “il martillo”, che ha vinto la gara con una continuità pazzesca “martellando” a ogni giro un tempo fantastico; la battaglia per il mondiale quindi si risolverà all’ultima gara del campionato, in Spagna, nel circuito di Valençia .
A Motegi infatti Jorge Lorenzo ha corso una  gara bellissima, ma difficile, sia per lui mentalmente, perché se non fosse arrivato primo avrebbe finito la sua corsa per il titolo del mondiale, sia  per la Yamaha tecnicamente , che in questo circuito per via delle grandi staccate e le ripartenze veloci, era in difficoltà rispetto a una  Honda che si adatta a tutti i circuiti e a tutti i piloti.
Marquez con la sua Honda è arrivato secondo lottando fino agli ultimi giri, anche se verso il finale ha alzato bandiera bianca per via dei troppi rischi che si stava prendendo per inseguire “il Maiorchino” Jorge Lorenzo, che fino alla gara di Phillip Island in Australia (la terz’ultima) pensava ormai di aver perso il mondiale, ma un errore di Marquez nella gara lo ha fatto vincere e quindi ha potuto ripensare al mondiale, che forse con 7 vittorie contro 6 di Marquez, lo merita più di tutti; anche per via del fatto che a inizio campionato alla settima gara, in Olanda nel circuito di Assen, Lorenzo nelle prove libere cadde e si fratturò la clavicola sinistra che gli ha dunque compromesso parzialmente il mondiale.
Dall’altra parte però c’è un Març Marquez che fa paura perché non solo ha fatto un buon campionato lottando per la vittoria in tutte le gare, ma è anche la sua prima stagione in MotoGp e riuscire a vincere il Mondiale al debutto è una cosa che in pochissimi  sono riusciti a fare, e si fa fatica a contarli sul palmo di una mano.
Insomma due spagnoli, che hanno due storie diverse, due stili diversi di guida, due moto diverse e anche un carattere diverso, più giocherellone e solare quello di Marquez, mentre più serio quello di Lorenzo, che si contendono il mondiale nell’ultima gara proprio in Spagna la loro nazione, forse l’unica cosa che li accomuna oltre alla passione di andare in moto; chissà chi vincerà questo Mondiale, forse Marquez è più avvantaggiato avendo 13 punti di vantaggio, ma sarà difficile comunque, perché in una gara come questa i nervi possono fare brutti scherzi e a livello di testa Jorge Lorenzo è imbattibile, in pochi dopo il suo infortunio avrebbero pensato che sarebbe tornato così forte e subito continuativo.
L’unica cosa certa è che staremo tutti quanti il 10/11/2013 verso le 14:00 a vedere la tv seduti sul divano a tifare per questi campioni, che si giocheranno il mondiale e cosa più importante che a volte la gente tralascia, si giocano sempre anche la vita, per la passione.
Discorso a parte per Dani Pedrosa il centauro della Honda, che non è mai riuscito a vincere il mondiale nella categoria MotoGp ma ci è sempre arrivato molto vicino, ma un po’ per sfortuna , un po’ per nervi meno saldi rispetto agli altri piloti non è riuscito a vincerlo; e anche quest’anno stessa storia dopo la gara di  Motegi, dove finisce terzo, ormai vede sfumare il mondiale matematicamente e non può farci niente……… anzi si! forse poteva far vedere un po’ più di coraggio che in alcune occasioni gli è mancato accontentandosi sempre di una terza posizione, che per uno che vuole vincere il mondiale non va affatto bene.
Anche Dani Pedrosa però ha avuto una caduta nelle prove libere in Germania, nel circuito del Sachsenring, quest’ultima gli ha fatto perdere due gare, ma rispetto a Jorge Lorenzo , Pedrosa ci ha messo più tempo per recuperare al 100% nonostante la caduta fosse meno grave rispetto a quella di Jorge, questo perché come detto in precedenza Dani Pedrosa ha la mente più debole e quindi forse quella caduta gli ha compromesso seriamente il mondiale.
Valentino Rossi invece è finito sesto a Motegi, nonostante un delle migliori partenza di quest’anno, l’italiano ha avuto dopo 3 giri dei problemi con il setting della moto è ha commesso due errori “andando lungo”, ovvero non ha “preso” la corda della curva e ha allargato troppo la traiettoria, nella stessa curva per ben due volte; detto questo concludo dicendo che Valentino ormai dopo 9 mondiali vinti non deve dimostrare niente a nessuno, però sicuramente penso che per uno abituato a vincere sia impossibile continuare a correre solo per divertimento, quindi  spero che per la prossima stagione possa farci divertire lottando per il mondiale e accantonare le due stagioni difficili passate con Ducati e pensare solo a divertirsi a vincere nel presente. Del resto molti Italiani come me sperano che possa provare a vincere ancora, non tanto perché deve dimostrare ancora qualcosa, ma perché ancora non vi è nessun pilota Italiano molto talentuoso all’orizzonte e quindi ci aspettiamo ancora qualcosa da lui perché per quanto possano essere forti gli spagnoli, forse scherzosamente, qualcuno inizia a non poterne più di sentire i loro inni nazionali alla televisione 

 

Istituto Paritario S. Freud, Scuola privata a Milano per: indirizzo Tecnico Tecnologico Informatico e indirizzo Tecnico Economico Turismo Istituto Tecnico Informatico: una scelta vincente Istituto Tecnico Turismo: uno sguardo al futuro Scuola Paritaria S. Freud, la tua Scuola Privata a Milano Istituto Superiore Tecnico: Scegli e Diventa Perito INFORMATICO e TURISTICO 20131 Milano Via Accademia 26 www.istitutofreud.it

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO