SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
DECRETO N.1717
IT

INVITO ALLA LETTURA N.4: QUANDO CI BATTEVA FORTE IL CUORE

27 febbraio 2023

(Mondadori, 2011) - Un romanzo che fa “battere forte il cuore” di tutti i suoi lettori per le vicende del piccolo Sergio, la cui infanzia viene turbata paradossalmente alla fine della seconda guerra mondiale. Mentre nel resto del mondo si festeggia la pace, gli italiani della Dalmazia e dell’Istria devono combattere per la loro sopravvivenza dopo l’ingresso dei “titini”, i partigiani jugoslavi di orientamento socialista.

Per loro gli italiani erano i nemici da combattere, gli avanzi del vecchio regime fascista che doveva essere annientato con il massacro orribile delle foibe. Le foibe sono cavità del terreno tipiche del territorio carsico, una sorta di caverne verticali molto profonde a forma di “inghiottitoio”. In questo contesto con l'espressione foibe ci si riferisce più che altro a uno specifico episodio della storia del secolo scorso: le epurazioni ai danni della popolazione di Istria, Venezia Giulia e Dalmazia, all’indomani della loro annessione all’area di influenza comunista dell’ex Unione Sovietica. In queste fosse sono stati ritrovati i cadaveri di centinaia di vittime.

La mamma di Sergio, Nives, maestra di scuola elementare, si batterà con fierezza e orgoglio per difendere i confini della patria. Consapevole del rischio che corre, lascia suo figlio con il padre, un rapporto all’inizio diffidente a tratti conflittuale, ma che gradualmente maturerà in autentico e inattaccabile amore e che ha come fine ultimo la salvezza. Sergio – infatti – assieme al padre – riuscirà a sfuggire alle atrocità perpetrate dai seguaci del maresciallo Tito – raggiungendo la città di Venezia.

Come già accennato, Quando ci batteva forte il cuore è un romanzo storico oltre che sentimentale.

Vengono ripercorse in modo diretto a volte crudele le numerose umiliazioni subite dalla popolazione italiana e slava del secondo dopoguerra e ciò che fa riflettere ulteriormente è come questa immane tragedia storica tuttora tenda ad essere marginalizzata e non sufficientemente ricordata.

L’AUTORE

Stefano Zecchi – nato a Venezia nel 1945 - è uno scrittore e un giornalista. Dopo la laurea in Filosofia conseguita all'Università degli Studi di Milano, ha insegnato in prestigiose università italiane, come quella di Padova, ed estere, come l'Università Tagore di Calcutta. Tra le sue opere ricordiamo Quando ci batteva forte il cuore, incentrata sul piccolo Sergio e l’eccidio delle foibe.


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano – Scuola paritaria: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turismo, Liceo delle Scienze Umane e Liceo Scientifico
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Liceo Scientifico Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi