Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E

SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD - ANCHE I GRANDI VANNO IN ROSSO

9 marzo 2018

SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD

Tecnico Tecnologico Informatico – Tecnico Economico – Liceo Economico Sociale

ANCHE I GRANDI VANNO IN ROSSO

“Anche la famosa produttrice di chitarre Gibson rischia di fallire”

A cura degli studenti di classe 3^Turismo Panizza F., Merli F. - Impresa Formativa Simulata "Le Ultime di Sigmund"

 

MILANO, 21 FEBBRAIO 2018 – Era il 1940, Nashville, quando Lester William Polfuss arrivò da Gibson con in mano The Log, il primo prototipo di quella che diventerà la chitarra simbolo del rock mondiale. Le chitarre Gibson nel corso dei decenni, sono finite nelle mani di più o meno tutti i guitar heroes: Chuck Berry, B.B. King, Jimmy Page, Eric Clapton, Slash e persino David Gilmour, storico “uomo-Fender”. Eppure secondo la ricostruzione del Nashville Post, una parte di storia del rock mondiale rischia di fallire soffocata dai debiti.Scuola Tecnica Ecnomico Freud

La notizia non è una novità per chi ha seguito le vicende recenti del marchio, che nel 2017 ha ricevuto un prestito d’emergenza. Il prestito scadrà il 23 luglio e a solo sei mesi di distanza la società si ritrova senza direttore finanziario e con poche possibilità d’uscita. Da qui a luglio si deciderà il futuro della famosa azienda di Nashville. In questo momento esiste la possibilità che l’azienda fallisca o passi di mano a qualcun’altro.liceo economico sociale


Istituto Paritario S. FreudScuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO