Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD - COME AFFRONTARE L’AMAREZZA DI FINE VACANZA - SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD

27 agosto 2018

SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD

Tecnico Tecnologico Informatico – Tecnico Economico – Liceo Economico Sociale

COME AFFRONTARE L’AMAREZZA DI FINE VACANZA

Sentirsi giù alla fine delle vacanze è normale, ma non è inevitabile.

Sentirsi tristi alla fine delle vacanze è normale, e non soltanto per chi non ama il proprio lavoro. Anche chi ama immensamente la propria professione e la propria vita alla fine delle ferie spesso percepisce un forte senso di vuoto e di malinconia: perché la bella stagione volge al termine, perché le giornate si accorciano, perché in ogni caso da un periodo di riposo si passa a uno più stancante e vincolante, perché la città è di solito un ambiente meno allegro di quello in cui avete passato le vacanze.Istituto Privato Turismo Freud Milano

Nella quasi totalità dei casi la tristezza post vacanze è un fenomeno sopportabile e passeggero, ma questo non significa che dobbiate passarci. Esistono, infatti, delle tecniche ben precise per alleviarne i sintomi, o addirittura risparmiarseli del tutto.

1. Guardate avanti, a qualcosa di bello

Può trattarsi di un'altra piccola vacanza che progettate di fare in autunno, o addirittura delle vacanze di Natale. Può essere una festa, una mezza giornata da trascorrere con una persona cui volete bene. Può essere il ritorno allo stadio per la prima partita in casa della vostra squadra, la cena in un ristorante, dove volevate andare da qualche tempo, il libro che non vedevate l'ora di leggere che sta per uscire. Insomma, pensate a qualcosa di bello che vi succederà nei prossimi tempi e usatelo per motivarvi e pensare al futuro invece che al passato.

2. Datevi degli obiettivi

Può trattarsi di obiettivi personali (dimagrire, andare più spesso a teatro, fare più gite nel weekend invece di impigrirvi sul divano) o professionali. Il ritorno dalle vacanze è un ottimo momento per fare buoni propositi. Vi terranno la mente impegnata e vi aiuteranno a calarvi di nuovo nella vita quotidiana con un approccio attivo.scienze umane opzione economico

3. Prendetevi cura di voi stessi

L'esercizio fisico è sempre uno dei metodi naturali più efficaci per migliorare l'umore, e ha il beneficio non secondario di aiutarvi a scaricare le leccornie mangiate in vacanza.

4. State tanto all'aperto

Soprattutto nei primi giorni dopo la fine delle vacanze cercate di passare più tempo possibile fuori dall'ufficio e da casa: pranzate e cenate fuori, prendete l'aperitivo all'aria aperta, uscite a prendere una boccata d'aria nelle pause. Magari non ve ne rendete conto, ma il passaggio brusco dalla vita all'aperto delle vacanze a quella al chiuso del ritorno è una delle principali cause della tristezza. Cercate quindi di addolcire lo "shock".

5. Rendere omaggio alle vacanze appena finite

Scegliete le foto più belle e fatene un album, o se vi piace scrivere riordinate gli appunti ottenendo un vero "diario" di viaggio. Se invece avete attitudini da collezionisti, ordinate e archiviate i ricordi che avete conservato, dai biglietti dei musei alle conchiglie raccolte in spiaggia. Insomma, trovate un modo per allungare in parte l'esperienza della vacanza nella vita di tutti i giorni, e ricordarvi che non sono mai davvero finite perché porterete quelle esperienze con voi per sempre.istituto tecnico tecnologico


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO