Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

FAKE NEWS NELL’ANTICHITÀ - SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE

20 dicembre 2017

FAKE NEWS NELL’ANTICHITÀ

 

A cura degli studenti di classe 3^ B Informatica Caraccini D., Agnesini L. – Impresa Formativa Simulata “Le Ultime di Sigmund”

 

Nel 1517 veniva dato alle stampe il testo che smascherava la Donazione di Costantino.Scuola Privata Paritaria Freud

Il documento, scrive Carlo Ginzburg, uno storico italiano, aveva avuto una «circolazione larghissima» per tutto il Medioevo. E «certificava che l’imperatore Costantino, in segno di gratitudine verso papa Silvestro che lo aveva guarito miracolosamente dalla lebbra, si era convertito al cristianesimo, donando alla Chiesa di Roma un terzo dell’impero».

In realtà, continua lo storico, è opinione oggi condivisa «che il constitutum sia stato redatto verso la metà del secolo VIII per fornire una base pseudo-legale alle pretese papali al potere temporale», ma per molto tempo la donazione «non venne assolutamente messa in dubbio».Economico Turismo Freud

Nemmeno da Dante, convinto che quel potere temporale avesse gettato le premesse della corruzione della Chiesa: «Ahi, Costantin, di quanto mal fu matre,/ non la tua conversion, ma quella dote/ che da te prese il primo ricco patre».

Anche se none l’unica fake news storia giusto per citarne altre che sono presenti come napoleone ucciso dai cosacchi , i protocolli di savi e di sion ecc.scienze umane opzione economico sociale


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO