Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

SCUOLA FREUD - ISTITUTO FREUD - LE CINQUANTA DOMANDE PIU' COMUNI NEI COLLOQUI DI LAVORO

13 dicembre 2019

SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD

Tecnico Tecnologico – Tecnico Economico – Liceo Economico Sociale

                 LE CINQUANTA DOMANDE PIU' COMUNI NEI COLLOQUI DI LAVORO. E COME RISPONDERE

•    Quando è il momento di prepararti per un colloquio di lavoro, come prima cosa deve prevedere quali domande, ti saranno poste.

•    Glassdoor ha passato al setaccio decine di migliaia di recensioni di colloqui per scoprire le domande che i responsabili delle assunzioni pongono più di frequente.

•    Dovresti prepararti a raccontare al tuo intervistatore i tuoi punti forti e quelli deboli, le tue richieste salariali e molto altro. Liceo Scienze Umane Economico Sociale

 

Lo hai sentito milioni di volte: la pratica rende perfetti.

Soprattutto quando si tratta di colloqui di lavoro.

La cosa migliore che puoi fare è prepararti. E il modo migliore per farlo è pensare ed esercitarsi (ma non a memoria!) sulle risposte alle domande che più probabilmente ti saranno poste. 

 

 1 Quali sono i suoi punti forti?

È l’occasione per evidenziare le tue caratteristiche più interessanti e tutto ciò che non è sul tuo curriculum.

 2 Quali sono i suoi punti deboli?

Niente panico se ti pongono la temuta domanda! Leggi questo articolo per imparare come affrontarla.

 3 Perché le interessa lavorare per [nome dell’azienda]?

 Sii onesto, ma non accennare alla meravigliosa politica sulle ferie o alle fantastiche merendine gratis.

              4 Dove si vede tra cinque, dieci anni?

Dale Kurow, una coach di dirigenti newyorkese, dice che la tua risposta a questa domanda può rivelare alla compagnia se sei dotato dell’etica, dell’atteggiamento e della lealtà professionali necessari sul lungo periodo

 5 Perché vuole lasciare la sua attuale azienda?

Qualsiasi cosa tu faccia, non parlare male della tua azienda precedente o del capo.

 6 Perché non ha lavorato dal [inserisci data] al [inserisci data]? 

Sii onesto e schietto. Trasformala in un’opportunità per parlare delle competenze che hai raggiunto mentre eri fuori dal mercato del lavoro, come avere ripreso l’università.

 7 Cosa può offrirci che qualcun altro non può? 

È la tua occasione per dire al datore di lavoro cosa ti rende diverso da tutti gli altri.

 8 Quali sono le tre cose in cui il suo precedente capo vorrebbe che lei migliorasse?

 Come la domanda sui “punti deboli”. Concentrati sulle competenze o sui tratti che non interessano la tua capacità di ottenere questo lavoro.

 9 È disposto a trasferirsi?

 Sii onesto! Altrimenti te ne pentirai.

             10 È disposto a viaggiare?

Di nuovo, sii onesto — e usa questa occasione per chiedere quanti viaggi sarebbero previsti dall’incarico.

11 Mi parli del risultato di cui è più orgoglioso. 

Concentrati su un risultato che questo datore di lavoro può apprezzare e da cui può essere impressionato. Rendilo interessante.

12 Mi racconti di un errore che ha commesso.

Fa’ attenzione. Cerca di concentrarti più su cosa hai imparato dall’errore che non sull’errore stesso.

13 Qual è il lavoro dei suoi sogni?

Scegli qualcosa che è collegato al lavoro per cui ti sei candidato. Se non è la verità, dovresti ripensare se ti interessa veramente il lavoro in questione.

14 Come è venuto a conoscenza di questa posizione?

È il momento giusto per parlare dei tuoi contatti: “In realtà, mia zia lavora nel vostro ufficio contabilità ed è

sempre così entusiasta di questo luogo di lavoro. Mi ha parlato di questa posizione disponibile”.

15 Cosa spererebbe di realizzare nei primi 30/60/90 giorni di lavoro?

Non esagerare con l’ambizione, ma elabora delle idee creative ed esprimi in che modo porteresti un valore aggiunto alla compagnia.

              16 Parli del suo curriculum.

Non limitarti a rileggerlo, crea davvero un’immagine affinché il responsabile delle assunzioni capisca come sei arrivato dove sei.

17 Mi parli del suo percorso di studi.

Di nuovo, non fare semplicemente l’elenco delle scuole e dei corsi che hai frequentato. Spiega invece come la tua istruzione ti ha preparato per il lavoro in questione

18 Si descriva.

Ci sono un sacco di modi per affrontare la domanda e così tanti modi sbagliatiQuest’articolo sarà di aiuto.

19 Mi dica come ha gestito una situazione difficile.

 Accompagna il responsabile delle assunzioni attraverso una sfida lavorativa che hai superato, come un cliente arrabbiato o un grande magazzino affollato, se stai cercando di lavorare nel retail.

20 Perché dovremmo assumerla?

Quando gli intervistatori ti fanno questa domanda, vogliono che li convinca che sei il migliore candidato per il posto.

21 Perché sta cercando un nuovo lavoro?

Ancora una volta, sii onesto senza parlare male della tua azienda o del tuo capo di prima.

22 Lavorerebbe durante le vacanze/i fine settimana?

Devi sembrare affidabile, ma esistono anche dei limiti.

23 Come affronterebbe un cliente arrabbiato o in preda all’ira?

È una domanda importante. Fa’ in modo che il responsabile delle assunzioni capisca che affronteresti qualsiasi situazione difficile con professionalità.

24 Quali sono le sue richieste di stipendio?

 Parlare di denaro può essere imbarazzante, e molto complicato. Quello che dici ha conseguenze importanti sull’eventuale svolgimento del lavoro e su quanto ti verrà offerto. Ecco alcuni passi che puoi compiere quando rispondi a proposito di stipendio.

25 Mi parli di una volta in cui è andato ben oltre le aspettative in un progetto.

 È importante dimostrare al potenziale manager che sei disposto a fare uno sforzo in più.

26 Chi sono i nostri concorrenti?

 È un altro caso in cui devi fare i compiti a casa e dimostrare al tuo intervistatore che consci il settore.

27 Qual è stato il tuo maggiore fallimento?

 Cerca di mantenere un atteggiamento positivo mentre rispondi a questa domanda. Ancora una volta, concentrati su come hai reagito e cosa hai imparato dall’esperienza. Spiega come ti è servito per crescere come persona e come professionista.

28 Cosa la motiva?

La risposta a questa domanda deve mostrare all’intervistatore che sei appassionato del tuo settore.

29 Che disponibilità ha?

 È importante recarsi al colloquio sapendo esattamente quando sarai disponibile per lavorare. La maggior parte degli incarichi elencano gli orari previsti, per cui controlla in anticipo che siano il linea con le tue attese e la tua disponibilità.

30 Chi è il tuo mentore?

 La tua risposta dirà molto su chi e cosa tieni in considerazione, per cui sii onesto pur meditando sulla tua risposta.

31 Mi dica di una volta in cui non era d’accordo con il suo capo.

Di sicuro non vorrai parlare di quella lite furibonda con il tuo capo, ma raccontare al tuo intervistatore di una volta in cui avresti gestito qualcosa in maniera diversa e perché, può dimostrare le tue capacità di guida.

32 Come gestisci la pressione?

 Il tuo intervistatore vorrà sapere quanto bene riesci a gestire una situazione stressante.

             33 Come si chiama il uo AD?

In altre parole, “Hai fatto i compiti?”.

34 Quali sono i suoi obiettivi di carriera?

 Momento perfetto per parlare di come ti vedi avere successo in questa compagnia facendo possibilmente carriera una volta dimostrato quanto vali in questa posizione.

35 Cosa ti dà forza al mattino?

Assicurati di accennare a cose fondamentalmente legate alla posizione che ti esaltano e ti motivano

36 Cosa direbbero di lei i suoi referenti diretti?

Concentrati sulle cose positive, ma sii realistico e onesto.

37 Quali sono i punti di forza/punti deboli dei tuoi capi?

 Di nuovo, sii onesto, ma non parlare troppo male dei tuo ex capi.

38 Se chiamassi adesso il suo capo e chiedessi in quale settore lei potrebbe migliorare, cosa direbbe?

 Sapere rispondere a questa domanda vuol dire che ti interessa il tuo rendimento e cerchi sempre un riscontro, tanto positivo quanto negativo, da parte del tuo dirigente al fine di migliorare.

39 È un capo o un gregario?

Entrambe le risposTe hanno vantaggi e svantaggi, per cui non devi dare una o l’altra per fare colpo sull’intervistatore. Sii solo preparato a spiegare in modo positivo perché.

40 Qual è l’ultimo libro che ha letto per divertimento?

 Questo è un buon modo per un responsabile delle assunzioni per conoscerti — e restare potenzialmente ben impressionato se è un libro collegato al tuo settore.

41 Cosa le dà fastidio dei suoi colleghi?

 Quando rispondi, ricordati di non sembrare un piagnucolone o qualcuno che si infastidisce facilmente.

42 Quali sono i suoi hobby?

 Il responsabile delle assunzioni vuole farsi un’idea migliore di chi sei, è allora importate pensare a quali hobby espongono meglio i tuoi punti forti, le tue passioni e le tue competenze e poi discutere solo quelli durante il colloquio.

43 Qual è il suo sito preferito?

 Attenzione con questa domanda. Se stai facendo un colloquio con Facebook, ad esempio, meglio non dire “Twitter!”.

44 Cosa la mette a disagio?

 Concentrati su qualcosa che non farebbe parte della tua quotidianità nel caso fossi assunto.

45 Mi racconti alcune sue esperienze di leadership.

 Di nuovo, non fare un elenco. Scegli invece alcune esperienze di cui sei particolarmente orgoglioso e perla di come hai guidato con successo un gruppo o hai lasciato un segno.

46 Come licenzierebbe qualcuno?

 Spiega al responsabile delle assunzioni tutti i passaggi, ma assicurati di dire che prima consulteresti il tuo capo o il responsabile delle risorse umane per capire se esistono misure specifiche che dovresti adottare.

47 Cosa le piace di più e cosa di meno di lavorare in questo settore?

 Sii onesto senza offendere il datore di lavoro o il responsabile delle assunzioni.

48 Lavorerebbe più di 40 ore alla settimana?

piega che saresti disposto a lavorare più di 40 ore alla settimana, ma che tieni anche al tuo tempo libero con amici e famiglia.

49 Che domande non le ho posto?

 e avevi previsto qualche argomento e ti senti pronto a discuterlo, è il momento di tirarlo fuori.

50 Ha qualche domanda per me?

 

Approfitta di questa occasione. Fare domande è il modo migliore per capire se saresti felice di lavorare per questo imprenditore e se i tuoi obiettivi sono in linea con i suoi. Ecco un elenco di 34 buone domande da porre alla fine di ogni colloquio di lavoro — nel caso non siano già state soddisfatte.

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO