Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

Uscita didattica a Teatro - Pirandello - Indirizzo Informatica Scuola Freud

29 marzo 2017

In data giovedì 30 marzo 2017  le classi 2^ A, 2^ B e 5^ A dell'indirizzo Tecnico Tecnologico Informatico della Scuola Paritaria S. Freud parteciperanno alla visione delle rappresentazioni teatrali “ La patente / L'uomo dal fiore in bocca” di Pirandello, presso il Teatro “don Bosco” sito in Milano, via Melchiorre Gioia 48. Lo spettacolo inizierà alle ore 11 ed è a cura della compagnia teatrale “I Guitti”, regia di Adolfo Micheletti.

L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA

L’urgenza di esprimere i propri tumultuosi sentimenti, i pensieri sotterranei che gravano sull’orlo di una vita solitaria e violentata improvvisamente da un male estremo... La malattia incombe e l’esistenza di prima è osservata con sguardo cupo ma raccontata con toni vibranti: impossibile annullare il gusto di vivere e vincere la paura con la razionalità, il rimpianto, il ricordo, la bellezza, la passione... Uno struggente elogio dell’esistenza, a un passo dal perderla.

LA PATENTE

Padre di famiglia a cui la gente ha attribuito il titolo di “jettatore”, Rosario Chiarchiaro perde il lavoro, viene allontanato e isolato, fatto oggetto di irrisione e scongiuro. Per vendicarsi, si reca dal magistrato, ma, a sorpresa, non chiede giustizia e riabilitazione, bensì la legittimazione legale del suo potere, che la superstizione accredita. Vuole la “patente” di jettatore, vuole rovesciare i termini del sopruso e rivalersi su chi lo ha condannato all’esilio sociale. Il paradosso, come estrema difesa dall’altro, tramutato in un grottesco assalto alla ragione, nutrito di caparbietà e cinismo, sullo sfondo di un dramma familiare piccolo piccolo, che si consuma dentro la pena tragicomica del quotidiano.

Le caratteristiche della scrittura teatrale e della "mise en scence" fanno parte del programma di Italiano delle Classi 2^, pertanto si approfondiscono le tematiche legate all'attore, al testo e alle dinamiche che intervengono nel rapporto tra questi e il pubblico, mediante lo studio di testi specifici, che faranno da sostrato allo studio della sezione specifica che le letteratura dedica, durante il triennio, al Teatro. In questo contesto, Pirandello spicca come nome di prim'ordine, ottimo esempio di teatro italiano moderno, simbolo della rottura della "quarta parete" e quindi di un rinnovato rapporto con gli spettatori.

Per la classe 5^, il programma proposto alla classe prevede lo studio delle opere e della poetica di Luigi Pirandello. La maggiore eredità dello scrittore agrigentino passa attraverso il palcoscenico e lì si incarna in opere ormai divenute immortali. Lo spettacolo propone due atti unici, "L'uomo dal fiore in bocca" e "Il treno ha fischiato", entrambi tratti da omonime novelle. Pertanto, oltre alle storie, già di per sé cariche di significato, sarà richiesta una lettura della riduzione drammatica di un testo narrativo. 

Per le classi 2^:

FINALITA': lo studio della letteratura teatrale non può prescindere dalla visione diretta, ove possibile, degli spettacoli più importanti. A seguito, dunque, di un'accurata selezione delle proposte, si ritiene opportuno lo spettacolo composto da due atti unici: "L'uomo dal fiore in bocca" e "La patente", celebri testi di Pirandello, al fine di approfondire le tematiche affrontate in classe e interiorizzare i procedimenti della narrazione drammatica.

OBIETTIVI: l'obiettivo principale resta quello di far assaporare la bellezza del teatro e dei testi pirandelliani nel loro alveo naturale, ossia quello della messa in scena, in unione con lo studio del linguaggio teatrale, prossemico e performativo, che i ragazzi svolgono in classe. 

Sarà inoltre elemento fondamentale della verifica delle conoscenze riguardanti la tematica. 

 

Per la classe 5^:

FINALITA': lo studio della poetica pirandelliana, nelle varie implicazioni che vanno dal teatro nel teatro, alla teoria delle maschere nude, dal tema della follia a quello del relativismo personale, sono il primo approfondimento. A questo seguirà quello delle dinamiche teatrali, dei tempi, dei modi e del linguaggio specifico di una messa in scena che richiama le opere pirandelliane e le ricostruisce in due drammi moderni.

OBIETTIVI: tra gli obiettivi principali ci sono: l'osservazione concreta del meccanismo di costruzione delle storie di Pirandello, dei suoi personaggi. Lo studio della poetica, poi, sarà il punto di partenza per un approfondimento che, dal confronto in classe, si sposterà a teatro, per tornare infine, con forme idonee, a una riflessione e interiorizzazione delle tematiche affrontate, anche e soprattutto in vista dell'Esame di Stato.

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO