SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

SCUOLA FREUD - ISTITUTO FREUD - MAGGIO: IL MESE DELLE ROSE

22 aprile 2022

SCUOLA FREUD – ISTITUTO FREUD

Tecnico Tecnologico – Tecnico Economico – Liceo Economico Sociale

MAGGIO: IL MESE DELLE ROSE

A cura della Prof.ssa Maria Grazia Lucchese

 

Senza alcun dubbio, maggio è il mese delle rose. Semplici, ma eleganti nei loro colori e nelle loro forme, da secoli hanno sempre affascinato poeti e artisti che si son fatti incantare dai loro soavi profumi e alle quali hanno dedicato versi e dipinti. Passeggiando tra giardini lussureggianti sono proprio le rose – che cominciano a fiorire in questo periodo – le regine incontrastate del regno floreale, che sbocciano in tutto il loro splendore. Scienze Umane Economico Sociale

La dama dei fiori – che appartiene alla famiglia delle Rosaceae, originaria dell’Europa e dell’Asia- comprende oltre 150 specie tra ibridi e cultivar. Il nome, secondo alcuni deriverebbe dal sanscrito vrad o vrod – flessibile – mentre per altri dall’aggettivo celtico rhood o rhuud, che designa il suo colore più comune, il rosso.  In questo mese, ci sono molte festività organizzate in onore di questo fiore, simbolo di grazia e leggiadria. Al confine tra Italia e Slovenia, a Nova Gorica, potrete prendere parte all’undicesimo festival delle rose, che vede come protagoniste le rose bourbon. Avrete accesso alla collezione di rose nel giardino del monastero francescano di Kostanjeka, dove il roseto sarà aperto per tutto il mese di maggio, mentre fino al 15 maggio sono previste visite guidate a partire dalle 11, momento della giornata in cui il profumo è più intenso. Tecnico Economico Turismo

Oltre ad esser utilizzata come pianta ornamentale, i suoi petali sono indispensabili per l’estrazione dell’essenza di rosa, che rappresenta una delle basi immancabili più usata dai mastri profumieri. A Grasses – città dei fiori e dei profumi per eccellenza – si va alla scoperta della ‘rosa del mito’, ovvero la ‘rosa centifolia’ – famosa per la sua spettacolare forma realizzata dall’intreccio di cento petali -  che rappresenta   la specie più rara e meravigliosa. Pensate che queste rose vengono ancora oggi coltivate a mano e raccolte nei campi di Grasse proprio nello stesso identico modo in cui si faceva nel sedicesimo secolo. Inoltre, questa cittadina della Provenza, venne scelta da Coco Chanel come route des parfums per l’elaborazione del suo famoso Chanel n 5. Per ammirare, invece, la rosa Damascena, un altro splendido esemplare, una tra le varietà più antiche, dobbiamo recarci in Marocco a 4 ore da Marrakesh, nel borgo fortificato di Kelaat M’Gouna.  Qui – tra campi di grano, betulle, erbe mediche ed alberi da frutto – si estende la valle delle rose.   Scienze Umane Economico Sociale

Per vivere un’atmosfera magica potrete assistere alla mussem delle rose - dal 7 al 9 maggio- visitare una delle distillerie, procurandovi acqua di rose e altri prodotti derivati. Si tratta di uno straordinario processo di lavorazione, in cui con ben 7 tonnellate di di fiori freschi, si estrae un solo litro di olio essenziale, mentre per l’acqua di rose la proporzione è differente: è necessario un chilo di petali per distillare un litro di acqua floreale.  Dall’odore molto delicato, la fragranza della rosa di Damasco è inconfondibile perché composta da 400 aromatiche differenti. Oltre ad essere simbolo di ospitalità – una tradizione in uso nel paese consiste nell’offrirla agli ospiti prima di sedersi a mangiare- numerose sono le proprietà dell’acqua di rose nel campo della fitocosmesi.  Scienze Umane Economico Sociale

E’, infatti, un ottimo idratante. Trattenendo l’acqua per gelificazione, costituisce uno scudo efficace contro i processi di disidratazione, quando ci si espone direttamente al sole o in un ambiente a temperatura elevata con bassa umidità. Dona, inoltre, elasticità e tonicità alla cute e grazie alla sua spiccata azione adattogena, si raccomanda a tutti i tipi di epidermide: idrata la pelle secca, equilibra la mista e purifica quella grassa. E’ anche un antiage naturale, che contrasta la formazione di rughe, mantenendo la pelle fresca, giovane e levigata. Tecnico Economico Turismo

E’ utilizzata anche nel campo dell’aromaterapia per le sue proprietà rigenerative e lenitive: è un vaso costrittore contro arrossamenti e couperose ed è un ottimo antidepressivo: rilassa il cuore, scaccia i pensieri negativi, favorisce l’autostima e l’apertura a sentimenti di tenerezza. Sapevate, inoltre, che annusare a lungo il profumo di una rosa, influisce positivamente sugli ormoni delle donne? Proprio per questo motivo è il dono più frequente tra amanti e innamorati, perché aumenta l’energia erotica. Infine, per ricordare le parole di W. Shakespeare: Tecnico Economico Turismo

Che cosa c'è in un nome? Quella che noi chiamiamo rosa con un'altra parola avrebbe lo stesso profumo soave.

 

Contatti:

www.hit.si


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano – Scuola paritaria: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turismo, Liceo delle Scienze Umane e Liceo Scientifico
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Liceo Scientifico Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi