Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E

Percorso CLIL

PERCORSO CLIL

Cosa dice il nuovo Ordinamento della scuola?

Insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera nella scuola secondaria di 2°grado.

 I DD.PP.RR. di attuazione della Riforma della scuola secondaria di 2°grado nn. 87/2010, 88/2010 e 89/2010 prevedono l’insegnamento di una disciplina non linguistica (DNL) in una lingua straniera, in particolare nel nostro caso:

  • nell’ultimo anno degli Istituti Tecnici,

il DPR 88/2010 specifica all’art. 8 comma 2 b) “Passaggio al nuovo ordinamento” che il MIUR con apposito decreto di concerto con il MEF definirà “i criteri generali per l’insegnamento, in lingua Inglese, di una disciplina non linguistica, compresa nell’area di indirizzo del quinto anno, da attivare in ogni caso nei limiti degli organici determinati a legislazione vigente”.

Il CLIL (Content and Language Integrated Learning, apprendimento integrato di contenuto e lingua) è una metodologia di insegnamento e apprendimento che consente di imparare contenuti curricolari (cioè le classiche “materie”) utilizzando una lingua diversa dall’italiano.

E’ un approccio didattico di tipo immersivo che punta alla costruzione di competenze linguistiche e abilità comunicative in lingua straniera insieme allo sviluppo e all’acquisizione di conoscenze disciplinari.

Il CLIL è una pratica diffusa in tutta Europa, che è diventata  obbligatoria per il quinto anno degli Istituti tecnici della riforma.

Progetto CLIL all'Istituto tecnico S. Freud

Il Progetto CLIL  al Freud incentiva gli studenti ad utilizzare la lingua inglese per veicolare alcuni contenuti di discipline scientifiche, matematiche e tecniche d’indirizzo.
A questo fine vengono proposte pratiche tipiche dell’insegnamento linguistico, che favoriscono la comprensione e la comunicazione.

L'insegnamento è .finalizzato, in particolare, a potenziare le conoscenze e abilità proprie della disciplina da veicolare in lingua inglese attraverso la contemporanea acquisizione di diversi codici linguistici. L'integrazione tra la lingua inglese  viene realizzata dal docente, con una didattica di tipo fortemente laboratoriale, attraverso lo sviluppo di attività inerenti le conoscenze e le abilità delle discipline interessate, in rapporto all’indirizzo di studio.

Le attività didattiche aiutano gli studenti a costruire conoscenze ed a sviluppare competenze applicando nozioni e condividendo strategie. il CLIL è una vera e propria metodologia. Oltre a rendere l’apprendimento più condiviso e a incoraggiare il lavoro di squadra, viene sviluppata l’idea di interdisciplinarità, alla quale sarebbe opportuno dare più spazio e  in maniera sempre crescente. Vengono affrontati temi e problemi del mondo reale, in modo globale, tenendo conto anche di diverse prospettive culturali. La partecipazione e la cooperazione nel lavoro in coppia e di gruppo rendono l’apprendimento sicuramente più efficace.

Un obiettivo verso cui tende l’Istituto Freud  è quello di operare scelte didattiche con modalità CLIL sotto forma di  moduli i cui obiettivi possono essere concordati anche tra più discipline che si intersecano e si compenetrano nei contenuti.

Gli studenti diventano consapevoli che la lingua inglese è uno strumento attivo di comunicazione nel campo scientifico e tecnico-professionale, nella prospettiva di una qualificata esperienza di lavoro e di studio in ambito internazionale.

Le Finalità

  1. Ampliamento delle abilità comunicative degli allievi e dei docenti in lingua straniera
  2. Ampliamento delle possibilità di stabilire contatti e rapporti con altre scuole europee, usando la lingua inglese.

Gli Obiettivi

  1. Potenziare l’apprendimento della lingua inglese fra docenti e allievi
  2. Consolidare la cooperazione tra insegnanti di diverse discipline
  3. Ricercare e sperimentare metodologie innovative nella didattica della lingua straniera e di altre discipline
  4. Definire criteri per la produzione di moduli di insegnamento bilingue e per l’individuazione di percorsi in lingua straniera e discipline non linguistiche

Le Discipline  

Il Collegio dei docenti, nella sua autonomia, sceglierà, anno per anno,  la disciplina dell’area d’indirizzo del quinto anno  in base ai criteri definiti e alle risorse disponibili. Sceglierà i tempi in cui attuarlo, le modalità.

 


La DNL veicolata in lingua straniera costituirà oggetto d’esame nella terza prova scritta e nella prova orale.
TERZA PROVA SCRITTA: La scelta della tipologia e dei contenuti da parte della Commissione terrà conto della modalità con le quali l’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera tramite metodologia CLIL è stato attivato, secondo le risultanze del documento del Consiglio di classe di cui all’articolo 5, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 23 luglio 1998 n. 323.
PROVA ORALE: Per la disciplina non linguistica, il cui insegnamento sia stato effettuato con la metodologia CLIL, il colloquio potrà accertare anche in lingua straniera le competenze disciplinari acquisite, qualora il relativo docente venga a far parte della Commissione di esame in qualità di membro interno.


Istituto Paritario S. FreudScuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO