Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

Il progetto nella nostra scuola: caratteristiche

L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Per l'Istituto S. Freud il Progetto di Alternanza Scuola lavoro riveste un ruolo di primaria importanza .

La commissione incaricata a tale attività progetta, definisce e coordina il piano formativo.

La pianificazione del percorso parte in primis dalla definizione e stipula di convenzioni con enti, società ed aziende che andranno ad ospitare i nostri studenti nello svolgimento dello stage pratico.

La selezione delle realtà ospitanti è curata in modo molto attento, affinché vengano assicurati elevati standard nella sicurezza sul posto di lavoro e reali opportunità di svolgimento di mansioni inerenti al proprio progetto formativo e indirizzo di studi.

Come da normativa, la struttura ospitante  è un luogo di apprendimento in cui lo studente sviluppa nuove competenze, consolida quelle apprese a scuola e acquisisce la cultura del lavoro attraverso l’esperienza: le collaborazioni hanno come obiettivo infatti la co-progettazione dei percorsi formativi che impegnano congiuntamente scuola e mondo del lavoro.

 

Il progetto dell’Alternanza scuola-lavoro permette di introdurre una metodologia didattica innovativa che ha lo scopo di ampliare il processo di insegnamento-apprendimento, una esperienza che da un concreto sostegno all’orientamento ed alla scelta futura; una opportunità che prevede periodi di presenza dell’allievo in azienda.

Tre sono le figure coinvolte nel progetto: gli studenti, il tutor aziendale e il tutor scolastico.

Il tutor aziendale è la figura di riferimento in azienda ed è la persona che collabora e si coordina con la scuola per realizzare il percorso formativo.

In particolare:

  1.      permette l’accesso alle strutture aziendali;
  2.      garantisce il rispetto degli accordi formativi;
  3.      Informa lo studente sul rispetto delle regole aziendali;
  4.      compila e aggiorna la modulistica;
  5.      valuta l’apprendimento.

Il tutor scolastico è un docente incaricato a seguire l’attività di alternanza, figura complementare a quello aziendale. Il suo ruolo è di accompagnare lo studente nell’inserimento al mondo del lavoro, garantendo lo svolgimento del programma di formazione concordato con l’azienda. In particolare:

  1.      proporre l’esperienza dal punto di vista dei contenuti e delle tempistiche;
  2.      individua le aziende più consone per ospitare gli studenti;
  3.      segue il corretto svolgimento dell’esperienza;
  4.      valuta assieme al tutor aziendale il raggiungimento degli obiettivi e il buon esito dell’esperienza;
  5.      riporta in consiglio di classe l’esperienza.

 

FINALITÀ

Attuare modo di apprendimento flessibile e equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo, rispetto agli esiti dei percorsi del secondo ciclo, che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica.

  1.      Arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro.
  2.      Favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi, gli stili di apprendimento individuali.
  3.      Realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e della società civile.
  4.      Correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

 

LA MISSION DELL’ISTITUTO SIGMUND FREUD

L’Istituto intende garantire un’offerta formativa volta:

  • alla realizzazione del diritto ad apprendere e alla crescita educativa di tutti gli alunni;
  • al miglioramento del processo di insegnamento / apprendimento attraverso l’introduzione di nuove metodologie e flessibilità dei curriculi;
  • alla personalizzazione degli itinerari formativi attraverso la progettualità della scuola e lintegrazione nel territorio;
  • al coinvolgimento responsabile di tutte le componenti scolastiche nei processi attivati con particolare riguardo all’analisi di fattibilità,
  • all’individuazione degli strumenti per raggiungere gli obiettivi formativi, alle procedure di autovalutazione e verifica interna, alle azioni di monitoraggio, alla progettazione del miglioramento;
  • alla promozione delle potenzialità di ciascun alunno adottando tutte le iniziative utili al raggiungimento del successo formativo;
  • alla formazione di giovani atti ad inserirsi nella vita attiva, con una solida cultura generale, una preparazione professionale di base ed approfondimenti specialistici;
  • al sostegno della formazione continua, attraverso un costante collegamento tra scuola e mondo del lavoro;
  • al sostegno dei soggetti in difficoltà con la prevenzione e la riduzione della dispersione scolastica;
  • alla promozione di iniziative finalizzate alla realizzazione di un sistema di qualità.

Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

DANIELE PIPARO - SIAM

23/04/2016

Margherita, ti scrivo per ringraziarti per i quattro ragazzi che mi hai mandato in stage: si stanno comportando veramente bene e sono veramente in gamba e molto educati, seri e svegli.
Speriamo continuino così, grazie ancora!

Dott. Daniele Piparo
Vicedirettore Didattico

SOCIETA’ D’INCORAGGIAMENTO D’ARTI E MESTIERI MILANO

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO