SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT

Per non dimenticare: Giornata della Memoria 2023

14 febbraio 2023

Per non dimenticare 

Giornata della Memoria 2023 

 classe 1A - TURISMO 

Che cos’è l’odio razziale? A questa domanda, molte volte, si fa fatica a comprenderne il senso e non perché non si conosca una risposta, bensì per via dei molteplici avvenimenti, che oggigiorno sotto gli occhi di tutti, continuano ad accadere, ma non per questo impediscono di combattere per l’eguaglianza di tutti i popoli ed il rispetto per le diversità.  

L'Olocausto è stato il più tragico evento storico che l’uomo abbia mai conosciuto, durante il quale, circa sei milioni di ebrei, così come altre minoranze, furono uccisi dal regime nazista della Germania durante la Seconda Guerra Mondiale.  Il genocidio inizia nel 1933, subito dopo l’ascesa al potere di Adolf Hitler e del partito nazionalsocialista in Germania. Gli ebrei, così come altri gruppi considerati "inferiori" dai nazisti, furono vittime di discriminazioni, espulsioni dalle loro case e deportazioni in campi di concentramento e di sterminio: i primi, luoghi in cui i prigionieri venivano tenuti in condizioni estremamente inumane e sottoposti a lavori forzati, torture e maltrattamenti; i secondi erano stati progettati esclusivamente per ucciderli in massa e decretarne in questo modo il loro “annientamento”. 

La fine della guerra e la sconfitta del regime nazista nel 1945 portarono alla liberazione dei campi di concentramento e alla scoperta delle atrocità commesse. L'Olocausto rappresenta uno dei più grandi crimini contro l'umanità e un monito sulla necessità di combattere l'antisemitismo e ogni forma di discriminazione. In seguito all'Olocausto, la comunità internazionale, nel 1948, ha adottato la Convenzione per la Prevenzione e la Repressione del delitto di genocidio, definendo questi massacri come crimine punibile dalla giustizia internazionale. In ricordo di questa tragedia storica, venne istituita, dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2005, La Giornata della Memoria, con l'obiettivo di mantenere viva la memoria dell'Olocausto e di promuovere la tolleranza e la pace. In molte nazioni, la Giornata della Memoria è ricordata con cerimonie, discorsi, mostre e altre attività educative per ricordare le vittime dell'Olocausto e per sensibilizzare sui pericoli dell'antisemitismo, del razzismo e dell'intolleranza. In Italia la giornata è stata istituita con la legge 20 luglio 2000, n. 211. In molte scuole vengono organizzati, incontri con testimoni della Shoah, proiezioni di film e documentari sull'argomento e altre attività educative. La memoria dell'Olocausto è importante perché ci ricorda le conseguenze tragiche dell'antisemitismo e del razzismo e ci aiuta a combattere ogni forma di discriminazione e di odio. La Giornata della Memoria ci invita a riflettere sulla necessità di costruire una società più giusta e più umana, dove tutti possano vivere in pace e in armonia. In modo particolare a Milano in via Dante, sul grande schermo Urban Vision, scorreranno le testimonianze di deportati sopravvissuti allo sterminio come Goti Bauer o Nedo Fiano e per le vie della città girerà un tram della linea 9 dedicato alla Memoria, con una livrea caratterizzata da una distesa di papaveri rossi simbolo di speranza e di rinascita fortemente voluto dalla senatrice a vita Liliana Segre. 

 

 

 

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano – Scuola paritaria: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turismo, Liceo delle Scienze Umane e Liceo Scientifico
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Liceo Scientifico Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi