Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

COSA INTENDIAMO CON IL TERMINE PIATTAFORME SCOLASTICHE- Istituto Informatica Milano

28 aprile 2016

Dopo un momento in cui la Buzz word era “libro digitale”, ecco che si presenta al suo fianco una nuova parola magica, potente e forse preoccupante: Piattaforma.

Tutti gli stampatori scolastici rilevanti ne dispongono una per gli adottatori dei libri e per i loro studenti. Il professore hi-tech della classe accanto ne ha alloggiata una da solo e tutti i suoi studenti la usano. La scuola ne ha comprata un’altra assieme al registro elettronico ma nessuno sa come adoperarla… help!

La generalità del termine, e la molteplicità di associazioni che spesso s'incrocia accanto ad esso: “Piattaforma di apprendimento”, “Piattaforma scolastica”, “piattaforma di libro digitale” (o le varianti anglofone come Learning Platform o Learning Management System) è indice di un fatto:

due persone che parlano di “Piattaforme” con una certa probabilità non stanno parlando della stessa cosa.

Cerchiamo  di capire cosa può voler significare oggi “piattaforma” e quali sono le prospettive della loro integrazione nella realtà scolastica italiana.

In generale, con il termine “Piattaforma” riferito ad una realtà scolastica si intende un sistema online (accessibile cioè via Internet o via Intranet) al quale fanno accesso personale scolastico (segreteria, dirigenti), insegnanti, studenti e famiglie, e sul quale si “depongono” da una parte contenuti digitali per la didattica, dall’altra le informazioni necessarie alla gestione della vita della scuola.

Una Piattaforma, nell’accezione più ampia del termine (e con le approssimazioni legate a una tale generalizzazione), è in grado dunque di accogliere contenuti di natura e provenienza diverse (contenuti prodotti dagli editori come contenuti selezionati o linkati dalla rete oppure prodotti da studenti e docenti) per poterne far uso all’interno del gruppo classe. “Far uso” può significare molte cose: assegnazione di compiti, gestione di programmi personalizzati per il singolo studente, condivisione di risorse all’interno della classe o fra classi, effettuazione di verifiche online, etc. E anche le regole di condivisione possono differire molto da una piattaforma all’altra (esistono ad esempio piattaforme che riproducono, all’interno della scuola o della classe, dinamiche molto simili a quelle del più diffuso social network).

Oltre alla gestione dei contenuti e del loro utilizzo e condivisione, una Piattaforma si fa carico anche di altri aspetti, più inerenti alla vita burocratica, al quotidiano scolastico: presenze, registrazioni voti, notiziari scolastici, gestione degli spazi. E, nella maggior parte dei casi, è previsto un accesso speciale per i genitori, un elemento questo che può avere un ruolo inestimabile nel miglioramento dei rapporti scuola-famiglia.


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO