Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

SCUOLA TECNICA TURISMO

27 giugno 2016

Dalle rilevazioni dell’Istituto superiore della sanità si osserva un ampliamento dell’età media delle persone che contraggono l’infezione dal virus HIV. La via di trasmissione del virus, congiunta un tempo alla tossicodipendenza, è ora principalmente il rapporto sessuale, soprattutto eterosessuale, con un incremento dal 15 al 45% dei casi negli ultimi dieci anni, invece la quota di trasmissione legata alla tossicodipendenza è in continua decrescita. A fronte dei robusti progressi di cura della sintomatologia e, quindi, di una maggior capacità di far fronte al virus dell’HIV e alla malattia dell’AIDS, si è assistito a un calo dell’attenzione sociale e individuale verso il rischio di contrarre questa infezione. Si annota, difatti, una crescente tendenza al ritardo nella diagnosi di sieropositività dovuta al fatto che le persone avvertono di aver contratto il virus dopo molto tempo e, spesso, solo quando compaiono i primi sintomi della malattia: i dati della sorveglianza nazionale riportano che in Italia circa un terzo di persone sieropositive non sanno di essere malate. L’Azienda Ulss 19 da anni mantiene un costante impegno sul versante della prevenzione che rimane ancora l’arma più efficace contro il virus dell’AIDS. È appena terminato nelle classi terze delle scuole medie superiori un percorso d’informazione e sensibilizzazione su questo tema, attraverso il progetto “Prevenzione HIV-AIDS in età adolescenziale ” che ha coinvolto, in quest’anno scolastico, oltre 300 studenti. La finalità di tale iniziativa è migliorare nei ragazzi la comprensione su questa malattia, affinché capiscano che è bene tutelarsi dal rischio di contrarre l’infezione, attraverso l’informazione, i giochi di ruolo, la visione di filmati e la relativa discussione su quanto visto. Altro scopo di quest’attività di sensibilizzazione è superare l’idea, molto radicata, che l’infezione dell’HIV interessi solo i tossicodipendenti o gli omosessuali mentre, invece, può riguardare tutti: non è più un pensiero di categorie di persone a rischio ma di condotte a rischio.

L’impiego di droghe influisce, comunque, nella trasmissione diretta e indiretta del virus poiché l’effetto delle sostanze psicoattive, e le alterazioni che queste sostanze provocano, abbassa la percezione del rischio facendo incorrere maggiormente in situazioni di rischio che sarebbero evitate in stato di sobrietà.


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO