Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

Progetto Didattico "Studente Assistente" - per tutte le classi- SCUOLA FREUD

3 marzo 2016

 

PROGETTO DIDATTICO a.s. 2015-2016 Scuola Paritaria S. Freud

"STUDENTE ASSISTENTE: Che cosa cambia "dietro alla cattedra", davanti alla classe?"

Nella costante volontà di offrire ai suoi studenti metodologie didattiche innovative, motivanti e coinvolgenti, l'Istituto S. Freud, nella persona del Coordinatore Didattico, ha approvato in modo collegiale l'attivazione di un progetto sperimentale dal titolo "STUDENTE ASSISTENTE: Che cosa cambia "dietro alla cattedra", davanti alle classe?"

Tale progetto è finalizzato a rendere fattive dinamiche di svolgimento della lezione orientate alla cooperazione e alla interazione tra lo studente, il docente e il gruppo classe.

Ogni settimana infatti, a rotazione, il Coordinatore di classe nominerà -dopo consulto con i colleghi del Consiglio di classe- uno studente che affiancherà - assistendolitutti i docenti e in tutte le materie nella conduzione della lezione, partecipando così in maniera concreta alla spiegazione e alla lezione stessa.

La scelta dell'Assistente sarà definita sulla base dei meriti di un allievo che -nell'ultimo periodo- si è dimostrato particolarmente meritevole e quindi "da premiare" meritocraticamente con l'incarico. Lo studente per la settimana di assistenza indosserà una simpatica maglietta identificativa dalla scritta "i miei insegnanti hanno un bravo studente" .

Di seguito i dettagli del progetto:

 

QUANDO: 

Secondo quadrimestre

CHI:

Tutte le classi dell’Istituto Paritario S. Freud indirizzi Informatico e Turismo

FINALITA’:

  • Favorire l’empatia tra docente e studente.
  • Favorire nello studente l’assunzione di responsabilità e di un ruolo adulto.
  • Favorire, all’interno del gruppo classe, uno spirito critico più ampio e una più matura forma di solidarietà tra pari.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELL'ASSISTENZA:

Ogni docente potrà trovare da sé il proprio modus operandi. Alcuni punti-chiave potranno essere (sotto stretta sorveglianza del docente):

  • compilazione del registro elettronico
  • la partecipazione critica nella valutazione di una prova orale
  • la preparazione di una lezione da esporre alla classe
  • l’accoglienza della classe
  • il supporto al docente nel rispetto generale delle regole
  • la gestione della classe nell'intermezzo tra le lezioni
  • ritiro e riconsegna dei cellulari
  • supporto logistico ad un compagno in difficoltà.

FEEDBACK ALLO STUDENTE:

Poiché si tratta di un role-playing didattico e formativo, per consolidare nello studente tale percezione, sarebbe opportuno riservare una valutazione per lo studente partecipe del progetto, utilizzando quali indicatori:

- il livello di consapevolezza nell’approccio al ruolo;

- l’efficacia con cui il progetto avrà inciso sulla quotidianità della classe;

- il rispetto delle regole e delle consegne;

- la capacità di comunicare in modo proficuo con la classe;

- la capacità di relazionarsi col docente.

 

La Direzione dell'Istituto S. Freud, con l'attivazione di questa iniziativa, spera di fare cosa interessante e gradita a Studenti e Famiglie.

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Ciancio Patrizia

04/03/2016

Buongiorno trovo questa iniziativa davvero interessante. Connotare ogni studente con un'identità propria aiuterà a sviluppare la propria individualità ma anche il senso di appartenenza ad una gruppo, cosa importantissima per la loro vita e di supporto tra le varie strategie di coping da mettere in atto nei momenti di difficoltà.
Approfitto per appoggiare e dare il mio apprezzamento anche la progetto didattico "studente assistente" che trovo davvero utile anche al fine di costruire la coesione tra i ragazzi e, spero, la voglia di aiutarsi e cooperare tra di loro, riuscendo magari a promuovere un'azione trainante su quelli più...recalcitranti.
Mi farebbe molto piacere essere aggiornata sugli sviluppi di queste iniziative.
Complimenti e buon lavoro
Ciancio Patrizia

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO