SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

IL GIORNO-ISTRUZIONE DIGITALE MA SMARTPHONE FUORI DALLA CLASSE-DOTT. DANIELE NAPPO

21 ottobre 2022

Questo articolo ci offre una riflessione utile a non demonizzare in toto l'uso del telefono cellulare a Scuola, bensì a valorizzarne un uso consapevole e proficuo ai fini didattici.

In Italia ogni Istituto ha il proprio regolamento, ma la Direttiva 104 del 2007 è chiara: in classe non è permesso utilizzare gli smartphone. È una delle regole presenti in qualsiasi patto di corresponsabilità che viene sottoscritto da genitori e docenti a inizio anno, i cellulari vanno spenti prima di entrare a scuola e non possono essere accesi. La norma di riferimento in questione è la Direttiva Ministeriale 104 del 30 novembre 2007: "Dall'elenco dei doveri generali enunciati dall'articolo 3 del D.P.R. n.249/1998 si evince la sussistenza di un dovere specifico, per ciascuno studente, di non utilizzare il telefono cellulare, o altri dispositivi elettronici, durante lo svolgimento delle attività didattiche (...)". In pratica la direttiva non vieta di portare il cellulare a scuola, a patto che venga tenuto spento durante le lezioni e che non venga utilizzato negli edifici per scattare foto, fare filmati o violare la privacy dei presenti.
Ogni istituto ha il proprio regolamento con misure più o meno stringenti che, quindi, possono variare da scuola a scuola arrivando anche al ritiro degli smartphone prima delle lezioni. Va garantito agli studenti attenzione alle attività didattiche; l'ambito della classe deve favorire la socializzazione e affrontare e combattere le dipendenze da smartphone; solo nel caso il docente, durante la lezione e a fini unicamente didattici, ritenesse opportuno l'uso del telefono cellulare da parte degli studenti lo potrà fare utilizzare.
La scuola e i giovani dopo anni di pandemia, con la didattica a distanza, hanno veramente compreso quanto sia importante la presenza e la relazione; ragazze e ragazzi in classe non devono perdere il loro tempo al cellulare che non va confuso con la digitalizzazione della scuola.
Gli adolescenti incorrono in tanti e preoccupanti rischi passando moltissime ore al telefonino. Bisogna quindi, in particolare a scuola,
promuovere un uso consapevole delle tecnologie e in linea con le esigenze didattiche. Ricevere messaggini, distrarsi sotto il banco, porta a deconcentrarsi e a sottrarsi al momento presente. Di contro una maggiore concentrazione ha risultati e conseguenti benefici sul rendimento scolastico.Il problema non è allontanare la tecnologia dalla scuola, ma adoperare gli strumenti in modo legittimo come 'arnesi' utili per gli insegnanti in grado di potenziare l'apprendimento. L'utilizzo dello smartphone in questo senso è una spinta verso l'innovazione perché è .un dispositivo con cui è possibile rivoluzionare l'organizzazione della didattica.

Scuola-Paritaria-Sigmund-Freud-Milano-MI-Liceo-Scienze-Umane-LES-Tecnico-Tecnologico-Informatico-INFO-Tecnico-Economico-Turistico-TUR


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi