SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

IL GIORNO - L’ ESAME DI MATURITA' 2022 AI TEMPI DEL POST COVID- DOTT. DANIELE NAPPO

17 giugno 2022

Il 22 Giugno inizia la maturità Post COVID e segna la fine di una fase  fondamentale della vita di tante ragazze e  tanti ragazzi. L'esame di maturità è il momento più importante del percorso scolastico di ogni studente e va affrontato con serenità. Il quotidiano nazionale "IL GIORNO" pubblica, in data odierna, la riflessione del dottor Daniele Nappo, rappresentante legale della Scuola Paritaria S.FREUD di Milano 

"Diversamente da quanto avvenuto per gli esami degli scorsi due anni che in piena emergenza sanitaria sono stati contraddistinti da un’unica prova orale, è al via per circa 540 mila studenti, il 22 giugno, la maturità 2022 dell’era post Covid. I 6 commissari come nel 2021 saranno tutti interni tranne il presidente, esterno, nominato dall’Ufficio scolastico regionale.

Le prove sono tre, due scritte e una orale. Il tema d'italiano è uguale per tutti: saranno proposte dal Ministero dell’Istruzione sette tracce tra se ne potrà potranno scegliere una; la seconda prova avrà per oggetto le materie d'indirizzo e non sarà ministeriale. L’ esame sarà tutto in presenza e solo per il colloquio è prevista la possibilità della videoconferenza per i candidati impossibilitati a lasciare il proprio domicilio. Saranno quindi passate al vaglio le competenze di Educazione civica e dovranno essere rendicontate le ore dei progetti del Pcto (alternanza scuola-lavoro). Il voto è sempre in centesimi; il credito scolastico è attribuito per un totale massimo di 50 punti per il triennio finale e 50 per le prove d’esame. Chi ottiene un punteggio di 100/100 potrà aspirare alla lode, che sarà assegnata all’unanimità dalla commissione.

Il Covid ha costretto a mettersi in discussione e a sentire polemiche su molte cose: tra queste l'Esame di stato, più comunemente conosciuto come Maturità. Si sarebbe dovuto o potuto organizzare in modo diverso quest'anno? Come? Addirittura per qualcuno è stata l’occasione per non ritenerlo più fondamentale e arrivare ad abolirlo. Che sia un valore didattico piuttosto che un rito di fine ciclo scolastico, la maggioranza lo ritiene ancora giusto ed un valore per gli studenti.

Svolgere la maturità in tempo post coronavirus non è un’esperienza facile, chi lavora nella scuola sa con consapevolezza che questo esame segna la fine di una fase importante della vita di tantissimi ragazze e ragazzi e certamente tutti avrebbero voluto affrontarlo e immaginarlo diversamente.

Due anni circa di pandemia hanno sconvolto ogni forma della nostra vita e la scuola ha pagato uno dei prezzi più alti. Molti maturandi sono ancora confusi e spaventati, vengono da mesi di didattica diversa e sostenere questa prova serenamente non sarà semplice, anche psicologicamente. Una nuova avventura, cosi la vivono gli studenti in tempo d’ incertezze, in un modo di fare scuola diverso a volte difficile dove le trasformazioni e le nuove abitudini hanno costruito nei maturandi la convinzione che sarà singolare, che non significa più difficile o più facile. Quello che può essere un passaggio solo simbolico voleva essere vissuto come è nella sua natura, un esame.

I docenti in questi due anni hanno dovuto sviluppare un lavoro importante: si è cercato di andare verso le esigenze dei giovani, ma non si può dimenticare che la distanza dalla scuola, dalla relazione con gli stessi insegnanti, l’isolamento hanno avuto conseguenze significative con impatti sulle motivazioni, sulla fiducia in se stessi e sulla sicurezza di relazionarsi.

Talvolta però una difficoltà può creare un’opportunità. Si spera sia arrivato il momento di riportare al centro la scuola e gli studenti e di saper ascoltare le loro necessità, i loro bisogni, sulla base delle difficoltà che hanno incontrato. L'Esame di Maturità è il momento più importante del percorso scolastico di ogni studente, da quasi un secolo: la scuola deve dare il massimo sostegno possibile. Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha rivolto un appello ai ragazzi: "Non abbiate paura di non farcela". Ed effettivamente non si deve avere paura. Bisogna tornare alla normalità. Davvero."

Scuola-Paritaria-Sigmund-Freud-Milano-MI-Tecnico-Tecnologico-Informatico-INFO-Tecnico-Economico-Turistico-TUR-Liceo-delle-Scienze-Umane-LES

 

 

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi