SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.338 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E
IT EN

IL GIORNO – DECISION MAKING FONDAMENTALE PER IL DOCENTE – DOTT. DANIELE NAPPO

7 gennaio 2022

In data 7 Gennaio 2022 il quotidiano nazionale “Il Giorno” pubblica nella rubrica Piazza Lombardia il consueto editoriale del dott. Daniele Nappo, rappresentante legale della Scuola Paritaria S. Freud di Milano.
L’insegnante moderno deve essere dotato di caratteristiche quali decision-making e assesment avendo come obiettivo principale quello di avvantaggiare la partecipazione e interesse dei propri alunni dandogli un sapere che abbia dei contenuti concreti. Gli studenti infatti non devono percepire le materie e le discipline trattate come entità astratte, ma devono essere in grado di concretamente utilizzarle nel quotidiano.

 

“La “professione docente” è qualificata e caratterizzata da una serie di situazioni in mutamento particolarmente importanti: dal come presentare la lezione, a come offrire i contenuti e soprattutto come valutare il lavoro compiuto dagli studenti, fino a mettersi in discussione se il lavoro svolto e spiegato non è stato capito da chi deve apprendere. Si deve considerare l’insegnante “moderno” un professionista imprenditore del suo impegno responsabile che ha di fronte continue decisioni da prendere. Il decision-making, dall’inglese processo decisionale, ha come principio l’implementazione dell’apprendimento proponendo, alla società-classe, un luogo favorevole che possa avvantaggiare la partecipazione e l’interesse degli studenti, unendo le conoscenze teoriche a quelle pratiche, perché la teoria diventi sostegno e contenuto di un viaggio di realtà; il sapere si trasforma in uno studio contestualizzato rifornito e provvisto di contenuti. Insegnare nasce dall’analisi dei bisogni educativi dei propri studenti e da quelle che sono le loro competenze ed esperienze. Allora l’insegnante deve padroneggiare una sequenza di strumenti ed essere dotato di assesment, valutazioni, che possano facilitare tali conoscenze. Per realizzare un modello cosi articolato, il docente deve incuriosire i propri ragazzi. La scuola dev’essere un habitat di benessere per gli studenti, non una cerchia di sopravvivenza; le scuole presunte tradizionali sono spesso impostate e rappresentate da un basso affiatamento nella relazione docente-studente, da rapporti freddi e formali. Bisogna invece impegnarsi, credere e distinguersi per un’elevata coesione tra tutto il mondo che frequenta la scuola: il personale e i giovani. La finalità che muove il compito degli insegnanti è disegnata dal creare un ambiente di apprendimento che faccia stare bene i propri studenti. L’obiettivo è descritto dal consolidamento e dalla differenziazione dell’offerta formativa, per cui le disposizioni, che gli insegnanti adoperano, sono indirizzate all’ampliamento dei contenuti proposti. In una scuola moderna o ancor meglio contemporanea la valutazione è indirizzata a accertare certamente le conoscenze dei contenuti e del sapere, ma è sempre impostata al possesso di procedure, al saper fare, al saper usare il linguaggio. È per questo che, in questo modello, quotidianamente l’insegnante decide che cosa premiare nel comportamento degli studenti.”

Scuola- Paritaria- Sigmund- Freud- Milano- Liceo- Delle- Scienze- Umane- LES- Tecnico Infomartico- INFO- Tecnico- Turistico- TUR

 


Istituto Paritario S. Freud – Scuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26/29 Milano – Viale Fulvio Testi, 7 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: [email protected]

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


INVIA COMMENTO

PARLA CON NOI

Chatta con noi Chatta con noi