Le ultime
di Sigmund
Blogger
Ist. Freud
L'occhio
di Freud
SCUOLA SUPERIORE PRIVATA PARITARIA
DECRETO N.388 MITF005006
DECRETO N.1139 MITNUQ500H
DECRETO N.2684 MIPMRI500E

Il Coordinatore Didattico

Presentazione del Coordinatore Didattico


Coordinatore didattico

Persona di riferimento: Luigi Santino Pulvirenti

A tutti gli studenti e le loro famiglie

Sono onorato di svolgere le funzioni di Coordinatore Didattico presso questo istituto, perché collaboro da più di un decennio con questa realtà e condivido con essa la filosofia e la missione.

La scuola è, dopo la famiglia, la più importante agenzia educativa che ha il compito di socializzare i giovani addestrandoli all’apprendimento di particolari abilità e alla condivisione di un universo di valori.

Obiettivo del mio mandato è quello di mettere al centro l’allievo. La scuola plasmata su di esso si adatta alle sue esigenze, crea dei percorsi personalizzati ed individualizzati per ognuno di loro, valorizza le differenze e garantisce il conseguimento del successo formativo. Ai miei allievi chiedo impegno e volontà, chiedo di rispettare il prossimo e le regole, chiedo di partecipare attivamente alla vita scolastica e mi impegno ad essere sempre presente per ognuno di loro.

Invito ciascuno a condividere con me le proprie esperienze, i propri progetti, le proprie esigenze e di rendermi partecipe della vita scolastica e, se lo ritenesse opportuno, anche della vita extrascolastica.

A voi famiglie chiedo di collaborare a questa mia missione, aiutandomi a capire al meglio i vostri figli, le loro emozioni, le loro criticità e i loro punti di forza. Condividiamo un bene prezioso, entrambi vogliamo che essi ottengano il meglio da questa esperienza scolastica.

Lavorando insieme potremo trovare percorsi adeguati, soluzioni migliorative ed evitare situazioni critiche. Per ottenere questo obiettivo, utilizzerò tutte le risorse messe a mia disposizione dalla scuola S. Freud e metterò in campo la migliore squadra possibile, costituita da ottimi docenti e specialisti, coadiuvati da un efficiente team di segreteria e dalla direzione amministrativa, sempre pronta ad investire per offrire il meglio ai nostri allievi. In questo contesto è fondamentale la figura del Docente, visto prima che come insegante, come Educatore, che per gli allievi diventa un modello da imitare, qualcuno su cui contare, per cui, prima di tutto, è importante che egli abbia un profondo senso del dovere, spirito di coerenza e di equilibrio per poter assicurare alla vita della scuola un’atmosfera di stabilità e di sicurezza.

Un aspetto di fondamentale rilevanza è l’empatia che consente al docente di immedesimarsi nei suoi studenti, nelle loro emozioni, per comprendere meglio i loro bisogni e le loro difficoltà. Insegnare è amare i propri allievi, con le loro caratteristiche e le loro diversità, ascoltarli, guidarli e “prendersi cura di loro”.

Insegnamento è inoltre amore per il proprio lavoro, infatti mettere passione in ciò che si comunica permette agli studenti di partecipare con maggiore interesse. L’insegnante dovrebbe, inoltre, coltivare i rapporti umani con pazienza, imparzialità e ottimismo, coinvolgere gli alunni anche con l’umorismo, escludendo atteggiamenti di ansietà e malumore.

Un aspetto importantissimo, poi, riguarda la comunicazione insegnanti-allievi. L’insegnante dovrebbe adottare uno stile assertivo, che si basa su due dimensioni fondamentali: ascoltare ed esprimere con chiarezza il proprio pensiero. Tutto ciò comunica apertura nei confronti del nuovo, disponibilità, serenità, sicurezza ed incoraggiamento. Inoltre il docente deve profondere con generosità le proprie conoscenze.

Egli diventa così un “facilitatore” dell’apprendimento, capace di stabilire un efficace rapporto interpersonale con gli allievi guidandoli verso il raggiungimento, non solo degli obiettivi prefissati, ma anche di quel livello di consapevolezza che permette loro di comprendere l’importanza del loro processo formativo.

A tutti voi garantisco il massimo impegno e la mia completa disponibilità.

 

Luigi Santino Pulvirenti


Istituto Paritario S. FreudScuola Privata Milano: Istituto Tecnico Informatico, Istituto Tecnico Turistico e Liceo delle Scienze Umane
Via Accademia, 26 Milano – Tel. 02.29409829 Virtuale fax 02.73960148 – www.istitutofreud.it
Scuola Superiore Paritaria Milano - Scuola Privata Informatica Milano
Scuola Privata Turismo Milano - Liceo delle Scienze Umane indirizzo Economico Sociale Milano
Contattaci per maggiori informazioni: info@istitutofreud.it

BALDIGOR LUCA

04/07/2016

il preside è una persona umana e capace di spiegare ad ogni studente quali sono gli atteggiamenti migliori da assumere
per raggiungere dei buoni risultati grazie PROF!!!!

VALENTINA APREA

26/02/2016

Gentilissimo,
desidero esprimere il mio ringraziamento e il mio vivo apprezzamento per la presenza che ha voluto assicurare all’incontro sul tema “La sfida dell’alternanza Scuola-Lavoro e dell’Apprendistato per Scuole e Università” svoltosi il 22 febbraio scorso presso la sede di Regione Lombardia.

E’ stata l’occasione per approfondire e condividere le opportunità che possono scaturire per i nostri giovani dall’azione sinergica dei soggetti istituzionali che esercitano la propria responsabilità nei settori decisivi e cruciali dell’istruzione, della formazione e dell’occupabilità.

Sono convinta che la capacità e la volontà di operare secondo una logica di governance di sistema, orientata al pieno sviluppo delle capacità e delle realizzazioni professionali degli studenti lombardi, rappresenti una leva significativa per il miglior sviluppo del lavoro che, ciascuno nell’ambito delle proprie competenze, è tenuto a svolgere.

Sono lieta che all’ impegno forte, costante e convinto dell’Assessorato da me diretto, si sia unito il Suo e quello dell’Istituto che Lei rappresenta e augurandomi che anche Lei abbia tratto motivo di soddisfazione dalla Sua partecipazione, Le invio un saluto cordiale,

Valentina Aprea

PAOLO CALO'

27/07/2014

Grande persona , Preside di tante scuole e ispettore della Direzione scolastica
questa scuola ha la fortuna di averlo con Se , buon lavoro

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

INVIA COMMENTO